giovedì 7 luglio 2011

SIMONA GRETCHEN: “Venti e Tre” 45 giri (2011, Disco Dada e Trovarobato)

Ritorna dopo 2 anni di assenza Simona Gretchen, dopo aver stupito l’ambiente indie-underground Italico col suo bellissimo disco di debutto “Gretchen Pensa Troppo Forte” (2009), sicuramente uno dei dischi migliori di questo decennio zero. Questo nuovo prodotto si presenta nello splendido formato del vecchio e glorioso 45 giri, adesso misteriosamente definito 7”, e presenta una splendida copertina in puro stile Andy Wahrol con la foto della singer faentina ripetuta ventitre volte, quanti sono appunto gli anni di Simona e con l’ultimo riquadro in basso a destra lasciato libero dove compare il titolo del disco.
L’inedito sulla facciata A è appunto la title track, una song grintosa e arrabbiata, forse il pezzo più “cattivo” inciso dalla Gretchen insieme a Fockus del disco precedente, un riassunto in sintesi di un anno di grandi successi personali ma pure di domande e considerazioni che restano lì sospese nel vuoto, “La mia giovinezza ha un fine, ma ha vita breve" ripetuta all’infinito nel drammatico finale di questa splendida canzone. Aiutano Simona in questo singolo Lorenzo Montanà, Paolo Mongardi e Giacomo Sangiorgi: si nota specie in "Venti e Tre" un suono più corposo e robusto rispetto al disco d’esordio, preludio forse a una mutazione del sound in vista del prossimo lavoro adulto. La vera sorpresa del 45 giri è però rappresentata dal lato B, contenente una sorprendente, ma non troppo conoscendo i gusti musicali della ragazza, cover dell’immortale Venus in Furs dei Velvet Underground, dal leggendario disco d’esordio. La Gretchen ne offre una versione rispettosa dell’originale; troviamo al posto della viola di John Cale il piano di Giacomo Sangiorgi, che accentua maggiormente la drammaticità della song, non facendo pesare la differenza fra il cantato maschile dell’originale, Lou Reed e la voce femminile perfettamente a suo agio nell’interpretazione di questa fantastica ballad velvettiana. In conclusione una gran bella conferma del talento della songwriter faentina, tra le realtà più splendenti del panorama nostrano, sperando che il futuro secondo album confermi le stesse sensazioni e vibrazioni del precedente. Da segnalare che il singolo, che si può ordinare semplicemente inviando una e-mail all’indirizzo symodark@libero.it, esce in edizione limitata di 500 copie: quindi è superfluo sottolineare che diventerà presto un oggetto ricercato da collezionisti e non, in virtù, anche ma soprattutto, del suo valore artistico.
Ricardo Martillos
VENTI E TRE IN STREAMING
VENUS IN FURS
SIMONA GRETCHEN OFFICIAL SITE

Nessun commento:

Si è verificato un errore nel gadget