domenica 25 dicembre 2011

JOSH T. PEARSON: "Rough Trade Christmas Bonus EP" (Uscita: 21 novembre 2011, Mute)

Ritorna a noi Josh T. Pearson e questa volta non si fa attendere altri 10 anni, facendo seguire al magnifico “Last of the Country Gentlemen” di cui vi avevo parlato mesi addietro questo EP natalizio quantomeno bizzarro. Stavolta sono i tipi della Mute ad aver fatto i furbetti ed al posto della solita deluxe edition a seguire a ruota il disco hanno aspettato Natale per aggiungere queste cinque canzoni al precedente lavoro. Diciamo subito che il disco è una vera delusione
per chi come il sottoscritto ha apprezzato il Josh Pearson del disco sopra citato: 5 tracce di netta ispirazione religiosa, ma non sta qui l'inganno, cinque tediosissime nenie ottime per mettere i bambini a nanna. Se in Last of the Country Gentlemen la dilatazione delle song era anche accompagnata da certe melodie al confine con la psichedelica - termine intendiamoci sempre da prendere con cautela - veri e propri deliri vocali fatti canzoni, qui si può parlare tranquillamente di cantilene interminabili con testi quantomeno imbarazzanti e titoli che parlano di angeli che volano in alto, della piccola città di Betlemme, di notti silenziose e sante, ho detto tutto. Già nello splendido disco precedente si parlava di amore, fede e redenzione, di vedere la luce divina o di navigare nell'oscurità, ma adesso francamente è un pò troppo: mi sembra quantomeno una forzatura insistere su questi temi, a scapito della buona qualità delle musica stessa. Mr Pearson ma che ci combini? Riprenditi alla svelta, ti aspettiamo, magari di nuovo tra dieci anni, l'importante è non ricadere più in simili scivoloni artistici: ora mi vado a riascoltare i tuoi Lift to Experience, per stasarmi le orecchie.
Ricardo Martillos

Josh T.Pearson/Rough Trade Christmas Bonus  EP

Nessun commento:

Si è verificato un errore nel gadget