martedì 15 novembre 2011

SHORT REVIEW - CARDIOPHOBIA: "Cardiophobia" (Uscita: 11 giugno 2011, Settembre Records)

Un progetto che prende forma dai banchi di scuola per poi arrivare a partecipare a vari concorsi musicali tra cui “Sanremo Rock Festival” nel 2009 dove arrivano secondi. Questa è la storia del progetto musicale dei Cardiophobia che nasce nella provincia di Rimini nel 2003 inizialmente con il nome di Standard Studio. Risale al 2004 con un primo lavoro autoprodotto la prima realizzazione della band. Oggi la formazione di Rimini, composta da Giulio Zannini (voce e chitarra), Eugenio Giovanardi

(chitarra), Lorenzo Amati (batteria), Andrea Bartolini (basso), tutti classe 1984, arriva alla pubblicazione del suo vero primo album omonimo. 10 le tracce contenute nel disco, il cui sound, compatto e ottimo negli arrangiamenti, si muove tra alternative rock di matrice italiana e dark-pop tipico degli anni '80. L’inizio non è dei migliori con Niente di speciale che mi ricorda troppo (volutamente?) Come Together dei Beatles. Ci pensa Settembre, che per un po' ti rimane in testa grazie a un’ottima melodia, a risollevare l'umore per accompagnarti lungo un disco godibile ma dal sapore ancora un po' acerbo. Tracce come 2.57 a.m., la title track Cardiophobia, Fiamma, In disparte sono tra i momenti migliori del disco. Un'ottima promessa per il rock italiano.
Michele Passavanti

Settembre Records/Cardiophobia

Nessun commento:

Si è verificato un errore nel gadget