venerdì 16 dicembre 2011

LIVE REPORT - “Thee Piatcions” (19 novembre 2011, 93 Feet East, London)

Terra di confine quella di Domodossola, di dove i Thee Piatcions sono originari. Lo scorso settembre hanno realizzato il loro cd d’esordio “Blame the Parents” che ha avuto delle critiche positive in tutto il circuito indipendente italiano ed estero. Un album tra la psichedelia e lo shoegaze, solo come le bands dl terzo millennio sanno mixare. Il disco e’ stato prodotto da James Aparicio
che ha gia’ lavorato con Goldfrapp, Nick Cave, Mogwai e recentemente con Liars e Spiritualized. Per questo progetto i Piatcions, sono stati affiancati da Robert Toher degli Apse alla chitarra e alla voce che li segue pure in questo tour europeo. I Piatcions non sono nuovi alle scene europee ma questa volta sono rafforzati dal repertorio del nuovo disco. Questo tour dopo l’Italia li porterà nella Repubblica Ceca, Danimarca, Francia, Croazia e Inghilterra dove hanno previsto quattro date. I Piatcions hanno raccolto molte critiche positive nell’ambiente underground inglese e non c’e’ da stupirsi che questa sera, prima delle due date a Londra, ci sia una grande riscontro del pubblico del 93 Feet East. Dal vivo, non c’e’ che dire: spaccano: un energia dirompente, le due chitarre e batteria irrefrenabili e un basso pesantemente rabbioso. Un muro di feedbacks, riverberi e chitarre a tutto volume. La risposta da parte del pubblico alimenta l’energia della scena: mentre Robert Toher urla con rabbia contorcendosi sul suo microfono a metà tra Anton Newcomb e Nic Offer, il bassista Dave Cocks si lancia suonando tra la folla, e tutta la sala in delirio inizia a ballare senza sosta. Il concerto finisce tra uno scroscio d’applausi. Piccoli italiani crescono all’estero.

Myriam Bardino
Foto e video di Myriam Bardino


Nessun commento:

Si è verificato un errore nel gadget