lunedì 28 marzo 2011

MORPHINE: "Good" (1992, Accurate Jazz)

Tre Luglio 1999, una data che sicuramente qualcuno ricorderà. Mark Sandman, leader dei Morphine, passa a miglior vita durante un live della band a Roma. Una fine da rockstar, un 'the end' di quelli che Jim Morrison avrebbe pagato. Ma Sandman non era una rockstar, pur disponendo di una personalità complessa al pari di quella di Morrison, ed i Morphine non erano esattamente un gruppo rock blues. Si è mai vista una rock band priva di chitarra? Senza lo strumento per antonomasia del rock'n'roll? Apparentemente i Morphine potevano sembrare più un trio jazz: basso, sax, batteria. Ma si è mai visto o sentito un trio jazz che non si lascia andare a virtuosismi, fosse solo per eseguire gli standards? Può esistere il jazz senza improvvisazione e privato di qualsiasi manierismo? Perchè i Morphine mantenevano sempre una sorta di basso profilo, non enfatizzavano mai nulla nella loro musica. Allora rimane il blues. Magari di quello moderno, alla Tom Waits e Nick Cave. Si, in un certo senso ci può stare. Ma se il blues è la musica che "salva" l'anima, seppur attraverso una sofferta purificazione, allora siamo di nuovo fuori strada.
Perchè i Morphine non hanno nessuna anima da salvare, solo un tormento costante e angoscioso tenuto sotto controllo (o quasi) attraverso la lezione numero uno del post rock: ingoia e zitto.I Morphine sono stati una band rivoluzionaria, senza volerlo, quasi per caso o meglio per attitudine. Senza urla, senza rumore, semplicemente (si fa per dire) spogliando i tre elementi cardine della loro musica: il rock, il blues, il jazz di tutti gli orpelli, riducendo la formula e la struttura all'osso.
Non meno grandi, quindi, di Waits e Cave. La voce profonda di Sandman che duetta con il sax, quel basso dal suono così cupo che sembra provenire dal centro della terra, sprofondato da qualche maledizione millenaria, sono il biglietto da visita che i nostri ci mostrano, così, senza l'ego gonfiato di tanti e senza falsa modestia, ma con la naturale semplicità di chi non ama prendersi troppo sul serio (pur facendo le cose molto seriamente). Difficile, forse impossibile dire quale sia il loro album migliore. Ho scelto "Good" soltanto perchè è il primo, in ordine cronologico,di una "trilogia" immensa che racchiude "Cure for pain" e "Yes". Ma pezzi come Have a lucky day oppure The other side, così come Test-tube baby, dallo stomp ritmico che ricorda il correre di un treno, sono indimenticabili.
Le ballate notturne,jazzate e "fumose" di You look like rain e di The only one scartano leggermente dal lato sperimentale del trio ma restano ugualmente indelebili. In "Good" la musica nera per eccellenza, ovvero il blues ma anche il gospel ed il jazz, trova una "forma nuova", non solo stilistica ma soprattutto concettuale, divenendo il mezzo per una auto esplorazione tormentata che non può portare a null'altro se non al vuoto. Strano destino quello di una delle formazioni più rappresentative dei novanta: perdere il proprio leader sul finire del decennio. "We are Morphine, at your service" Ne siamo onorati.

Andrea Fornasari

Morphine:
Mark Sandman – basso a 2 corde, voce, organo, tritar, chitarra, pianoforte
Dana Colley – sassofono baritono, sassofono tenore, sassofono doppio, triangolo, seconda voce
Billy Conway – batteria, percussioni
Jerome Deupree – batteria, percussioni nelle tracce 5 e 6


"Good" Tracklist:
1 Good - 2.34
2 The saddest song - 2.53
3 Claire - 3.08
4 Have a lucky day - 3.30
5 You speak my language - 3.26
6 You look like rain - 3.40
7 Do not go quietly unto your grave - 3.19
8 Lisa - 0.50
9 The only one - 2.44
10 Test-Tube baby/Shoot'm down - 3.10
11 The other side - 3.54
12 I know you (Part I) - 2.17
13 I know you (Part II) - 2.46


Morhine Discography:
Good (1992, Accurate Jazz)
Cure for Pain (1993, Rykodisc)
Yes (1995, Rykodisc)
Like Swimming (1997, Dreamworks SKG)
B-Sides and Otherwise (1997)
The Night (2000, Dreamworks SKG)
Bootleg Detroit (live) (2000, Rykodisc)
The Best of Morphine: 1992-1995 - 2003
At Your Service (2009)
Sandbox (2cd) (2004)


MorphineTheOtherSide

Super Sex
Like A Mirror
Like Swimming
Wishing Well
Murder for the Money

Nessun commento:

Si è verificato un errore nel gadget