venerdì 3 dicembre 2010

SHORT REVIEWS - SVETLANAS : Svetlanas (2010, Vampata Records)

Soviet Punk since 1977
Sulle note dell'Internazionale Comunista si apre questo cd: storia di queste quattro spie russe, ibernate negli Stati Uniti dal KGB in seguito a una missione finita male, riportate in patria e risvegliate oggi in una madre Russia che non riconoscono piu'.
Il tempo di una breve telefonata, e ti arriva il calcio in bocca di Soviet Assassin, punk rock furioso e potente.
Nemmeno il tempo di controllare se i denti ci sono tutti e ti arriva la mazzata in mezzo agli occhi di Kgb Is Dead (capolavoro).
Gli Svetlanas vi smonterannno pezzo per pezzo con un punk rock settantasettino figlio di un Darby Crash che prende a calci un Iggy Pop furioso.
Se poi diciamo che è stato registrato dal quel vecchio furbacchione di Mass Giorgini (Squirtgun) e che ci sono collaborazioni del calibro di Phil Hill (Teen Idols) vi basta?
I quattro mangia bambini (lo ribadiscono sull'ultimo pezzo We Eat Children), in attesa di essere visti in azione in qualche sudicio e fumoso locale della capitale, ci fanno capire senza mezze misure che il punk rock è uno solo.
QUESTO!!!

Marco Colasanti

My spaceSvetlanas
KGBIsDead

Nessun commento:

Si è verificato un errore nel gadget