domenica 28 novembre 2010

SHORT REVIEWS - NoGuRu, "MILANO ORIGINAL SOUNDTRACK" (Bagana Records/fnac/Lunatik, 2010)

"Milano original soundtrack", un disco nervoso: 14 tracce percorse da inquietudini, slancio e disagio,  difficoltà a tenere la strada in un contesto dove tutto, dalle questioni personali a quelle collettive, viene messo continuamente in discussione da fatti e comportamenti. Questa e' l'impressione che, non troppo esplicitamente, comunicano i testi, rafforzata dalle strutture ritmiche ora spezzate e sotterranee, ora squadrate e decise, mai pompate, della musica. Strutture su cui si innestano di volta in volta, anche con cambi repentini, suoni duri e corposi o scarni e obliqui. Il tutto però in un contesto di canzoni, con un capo e una coda, qualcuna "orecchiabile" nonostante deragliamenti di chitarre e sax free-jazz (Fuoco ai pescecani), altre intense come la rabbiosamente scura e ipnotica Cammino con le mani in alto. Tra riff che sembrano arrivare da Seattle e New York, citazioni esplicite dei Joy Division e dei Killing Joke (Complicato) e umori jazz-rock piu' nostrani, NoGuRu costruiscono un lavoro molto suonato e ricco di trame strumentali, legate da parti vocali che possono piacere anche a chi ha in testa Chris Cornell. Non necessariamente e' da considerare solo "rock italiano".
Claudio Decastelli

Nessun commento:

Si è verificato un errore nel gadget