mercoledì 21 dicembre 2011

NINO BRUNO E LE 8 TRACCE: “Sei corvi contro il sole” (Uscita: 14 ottobre 2011, Goodfellas)

# Consigliato da DISTORSIONI

Dopo vent’anni di carriera passata nell’underground potrebbe essere giunto il momento di una maggior notorietà per il napoletano Nino Bruno, l’occasione è l’inclusione di una sua canzone nella colonna sonora dell’ultimo film di Sorrentino "This Must Be the Place". La cosa strana è che la canzone prescelta dal regista napoletano, Every Single Moment in My Life is a Weary Wait, titolo
che riecheggia esplicitamente un famoso hit dei Talking Heads, rappresenta un episodio del tutto atipico nella musica del musicista napoletano: il brano, per le esigenze del copione si rifà in modo evidente alle sonorità new wave, mentre la cifra stilistica che caratterizza la musica di Nino Bruno è il beat psichedelico degli anni sessanta soprattutto nella sua derivazione italiana. Anche se non va dimenticato che il nostro ha iniziato la propria vita musicale con il gruppo new wave napoletano Von Masoch. Nel 2004 nasce il progetto Nino Bruno e le 8 tracce: Nino Bruno chitarra e voce, Peppe Sabbatino batteria e Giulio Fazio all’organo Farfisa, che si caratterizza per una rigida adozione di tecniche analogiche in ogni fase della produzione, secondo quella che loro stessi definiscono, parafrasando il Dogma di Lars Von Trier, la regola del Dogma 8 in ogni passaggio; tutte le registrazioni sono in analogico e nei limiti delle 8 tracce, e gli effetti utilizzati sono esclusivamente elettromeccanici. Ed è anche per questo che il suono del disco è pieno e caldo e ci riporta inevitabilmente e volutamente alle sonorità di un meraviglioso passato. E’ evidente che quella di Nino Bruno e le 8 tracce è musica per un pubblico che ha buon orecchio e sensibilità per farsi coinvolgere nel progetto di un sognatore, di un musicista che vive come dice lui stesso, in un orgoglioso isolamento. Ascoltare questo suo nuovo disco, decisamente riuscito, riporta alle sonorità dei sixties, senza però dare l’idea di una piatta riproposizione, ma con leggerezza e gusto personale, unito al rispetto e alla conoscenza verso il meglio della musica beat italiana. Senso della melodia e del ritmo, una non comune capacità di scrittura, testi di immediata comprensione, ma non banali, capaci di disegnare personaggi vivi e ben sfaccettati, caratterizzano le canzoni di “Sei corvi contro il sole”, fra le quali si fanno preferire la bellissima Storia di V., protagonista un dandy che si avvia sul viale del tramonto, la struggente vicenda di Questa donna sembra un marinaio, la psichedelica In ogni angolo o la trascinante Fare simpatia.
Ignazio Gulotta

Nino e le 8 Tracce/Goodfellas 




Nessun commento:

Si è verificato un errore nel gadget