sabato 7 maggio 2011

DOC BROWN: "L'uomo tende all'equilibrio" (2011, Kitchen Studio)


Ecco i Doc Brown dalla provincia di Lecco, giovane formazione dedita ad un morbido pop-rock con cantato in italiano. Le influenze, dichiarate dalla stessa band, si fanno subito sentire al primo ascolto: Bluvertigo (in alcuni episodi più electro), brit-pop "moderno" e rock melodico italiano dell'ultimo periodo (Perturbazione, Madame Lingerie). Il disco si apre con Romantico Astrofisico, un brano che entra in testa con una certa facilità, piacevole da ascoltare come sanno esserlo, ad esempio, i Perturbazione di cui sopra. Si prosegue fra brani più riusciti, il singolo (con video) Il Male Del Secolo, con un bel giro di basso e una ritmica pulsante, con testi interessanti o comunque sopra la media e altri episodi penalizzati dall'uso altalenante della voce, a volte un po' troppo impostata. Salva Me gode di buoni arrangiamenti, di un bel ritmo e di suoni potenti e precisi (la produzione, in generale, è parecchio curata). Dimmi si avvale di effetti electro-pop che la rendono "ballabile", Beautiful unisce acustica e ritmi incalzanti (vagamente mersey-beat, con citazione lennoniana), Occhi Lucidi è rock più pesante ma la voce non convince. Ossigeno è forse il brano più interessante, onirico, con archi sintetici e un arrangiamento superiore che rende bene l'effetto di malinconica quiete. Il finale dell'album tende a ripetersi, non lo trovo all'altezza del resto, odora un po' di riempitivo, cosa che sconsiglio sempre, soprattutto quando c'è, come in questo caso, la possibilità di fare meglio. Ad esempio La Guerra Di Noi, che nell'intenzione dovrebbe essere più cattiva, poi non morde granchè. Il potenziale c'è tutto, molto dipenderà dalle intenzioni della band, dalla strada che deciderà di intraprendere: se continuare sulla direzione melodica e magari potenziare un po' il sound complessivo, oppure deviare leggermente dalla forma canzone più stereotipata, senza stravolgere il tutto. Potrei consigliare ai ragazzi un ascolto compulsivo a base di XTC e Prefab Sprout, campioni britannici della "forma perfetta" (con classe, lontana dai clichè), insieme ai migliori auguri!
Andrea Fornasari
Kitchen Studio

Nessun commento:

Si è verificato un errore nel gadget