domenica 10 luglio 2011

LIVE REPORT: Jeff Beck, 29 giugno 2011, Vigevano, "10 Giorni Suonati"

La storia del rock attraversa Vigevano. Una stella della trimurti chitarristica targata Yardbirds inonda la Lomellina di suoni ed emozioni, nessuna nostalgia. Jeff è tonico e potente come mai. La band è da brividi: Jason Rebello alle tastiere (in passato visto con Sting), Rhonda Smith al basso (nel suo curriculum trascorsi alla corte del principino di Minneapolis, Roger Nelson), e, da solo sarebbe valso il prezzo del biglietto, un tellurico Narada Michael Walden alla batteria (fra i suoi sodali ricordiamo John McLaughling, Diana Ross e Robert Fripp).
Dopo l'ottima performance dei Cyborg, hard blues con maschera da saldatore e live-set tascabile ma possente (drums/ k.bass; vocals/ guitar), ecco che sotto un cielo plumbeo, nella suggestiva atmosfera del Castello Sforzesco, le saette di Zeus lasciano la scena al signore del tuono. Stratocaster bianca, fisico da far invidia a un trentenne, lo strumentista coetaneo di Sua Maestà Jimmy Page travolge la piazza d'armi con una torrida sequenza di veementi, psichedelici, pesantissimi rock blues. Roba da Led Zeppelin o Bad Company più che da Yardbirds o certi lavori da solista. Il combo, affiatatissimo, si muove con entusiasmo e tecnica sopraffina fra Big block e Hammerhead, People get ready e Little Wing, quest'ultimo struggente tributo al mancino di Seattle. Rhonda Smith cesella al piano e alla voce una magnifica Rollin' & Tumblin. Walden e Rebello affiancano la Smith e il Bardo in una magica cover di A day in the life che colora d'arcobaleno la penombra pavese. Leva, armonici, tapping e un grande, grandissimo suono creano davvero l'evento. Due ore di tracimante hard rock, di incisivo power blues. Nessun compromesso, e il bis di Nessun dorma è parte del gioco.Niente Beck's bolero, niente Mama said. Come suddetto nessuna nostalgia. Questo è Jeff Beck nel 2011. Vigevano dimostra anno dopo anno di accogliere con perizia e qualità organizzativa uno dei migliori festival Rock in Italia. Quest'anno tra gli altri anche Primus, John Mayall, Black Country Communion (Glenn Hughes, Jason Bonham, Joe Bonamassa and Derek Sherinian), Brian Setzer, Black Crowes. Grande musica, pubblico entusiasta, prezzi accessibili. Roba d'altri tempi?
No amici, solo rock'n'roll!
Maurizio Galasso

foto di Maurizio Galasso

Jeff Beck Live Vigevano 29 Giugno 2011: Hammerhead
Led Boots

3 commenti:

Anonimo ha detto...

BELLISSIMO ARTICOLO UN SOLO APPUNTO:JEFF BECK NON è MAI STATO ALLIEVO DI JIMMY PAGE ERANO COMPAGNI DI SCUOLA E SI FREQUENTAVANO DALL'ETA' DI QUATTORDICI ANNI INFATTI SONO QUASI COETANEI BECK è NATO IL 24 GIUGNO DEL 44 E PAGE L'11 GENNAIO DELLO STESSO ANNO.
GIANNI BUCCI

Pasquale ' wally ' Boffoli ha detto...

Riferirò all'autore dell'articolo Gianni. Grazie per la tua attenzione...

Maurizio Galasso ha detto...

Ho utilizzato un termine che intendeva essere affettuoso, ma che riconosco poter essere fuorviante per descrivere l'amicizia, l'ammirazione e la gratitudine di Jeff nei confronti di Jimmy. Grazie Gianni per il tuo intervento. M.G.

Si è verificato un errore nel gadget