domenica 21 novembre 2010

ZEUS : "Say Us" (Arts & Crafts/Goodfellas, 2010)

Della Arts & Crafts, etichetta dei Broken Social Scene, Feist e Los Campesinos esce "Say Us", primo album dei canadesi Zeus.
Nati come backing band dei concerti di Jason Collett (Broken Social Scene) il quartetto di Toronto si cimenta in un disco che mostra sin da subito una band capace di scrivere belle canzoni pop con notevoli arpeggi di chitarra, pianoforti da fumosi locali newyorkesi, cori sognanti e pulite linee di basso.
“All I wanna do is clap/all i wanna do is sing” cantano in Kindergarten ed è proprio la sensazione che si ha ascoltando questo disco, la voglia di battere le mani e cantare in gruppo e gli Zeus sin dall’inizio (How does it feel) non sembrano voler nascondere il fatto che “Say Us” è un disco pop.
Certamente, ha momenti rock’n’roll (You gotta Teller) venature country-gospel (River by the garden) o a combustione lenta (Heavy on me) in cui si capisce la loro capacità di scrivere anche pezzi più complicati ma è certamente quando danno sfogo alla loro vena dream-pop (I Know) o come nel singolo Marching through your head che il disco prende una sferzata vibrante con la capacità di entrarti subdolamente dentro, come nei passaggi vocali dagli arpeggi al falsetto di Fever of the Time del cantante O’Brien o nella chitarra tremolante della intro-song Greater times on the Wayside.
“Say us” ha un approccio sorridente che mi ricorda il sound di bands degli anni’70 (certamente, a volte, il suono ha un pò troppo marcata l’idea del già sentito di gruppi come Kinks, Beatles, The Band e Beach Boys o dei più attuali Arcade Fire) ma con un tono più muscolare che personalmente me li eleva rispetto alla media di molte delle bands della scena di Toronto e aggiunge un’altra piccola gemma nel giardino della Arts & Crafts.
Dal loro sito, gli Zeus parlano di un “desiderio di toccare un anima ed elevare uno spirito: direi missione compiuta!

Ubaldo Tarantino

Zeus - "Marching Through Your Head" Arts & Crafts
How Does It Feel
Fever Of The Time
Greater Times On The Wayside

Nessun commento:

Si è verificato un errore nel gadget