sabato 11 dicembre 2010

SHORT REVIEWS - Alex Cambise, "Tre vie per un respiro" (2010, AIPM/Self/Lunatik)

Canzoni come La ragazza di Longarone, da sole, ti convincono ad acquistare un album: testo da brividi su una base folk dai forti sapori d'Irlanda. Tra Correggio e Dublino, sfiorando il Delta. Un lavoro diretto e pulito (forse un po' troppo) che in brani come Dimmi dove sei, Lacrime e la già citata La ragazza di Longarone emoziona e convince. Per chi cerca del sano buon rock italiano. 
Maurizio Galasso

Nessun commento:

Si è verificato un errore nel gadget