mercoledì 8 dicembre 2010

CICCADA – A Child In The Mirror (June 2010, Fading Records/Altrock Prod.)

I Ciccada sono una nuova formazione greca dedita a composizioni il cui appeal oscilla tra folk music e diverse elaborazioni di progressive, dai Gryphon ai Gentle Giant: questo è quanto le cronache scrivono di loro.
Ciccada sono: Evangelia Kozoni (vocal duties and keys), Nicolas Nikolopoulos (various flutes and keyboards), Giorgos Mouchos (guitars) il cuore della band; gli altri membri Omiros Komninos (bass), Christos Zeleidis (drums) and Panagiotis Gianakkakis (piano).
"A Child In The Mirror", uscito nel giugno 2010 è il loro disco di debutto. Disco non facile da acquistare, come non facile dopo un primo ascolto la sua valutazione, sia per la complessità della struttura, come per le influenze da rilevare; sempre comunque recensito in maniera più che ottima dalle riviste specializzate in progressive.
Ad un primo impatto alcuni riff riportano ai Jethro Tull, ma questo ‘bambino nello specchio’ va ascoltato più volte, per entrare nelle atmosfere articolate, suggestive, a volte mistiche che gli ottimi musicisti riescono a creare (contando anche su una strumentazione ricca e varia) solcando persino onde di celtica reminiscenza. Nel meraviglioso strumentale A Storyteller's Dream ad esempio a dominare sono i contrappunti eccelsi dell'organo hammond.
Qua e là, qualche tocco alla Gentle Giant, e la splendida, delicata voce di Evangelia Kozoni a narrarci di storie fantastiche e visionarie, come in Garden Of Delights che sembra attingere all'ispirazione dei primissimi Renaissance.
Nel video ‘live’ all’Artyka Theater linkato in calce a quest’articolo Ciccada riprendono proprio due meravigliosi e dimenticati brani (Wanderer) tratti dall’omonimo stupendo album d’esordio dei Renaissance di Keith e Jane Relf (1969-1970, Castle Music).
Particolarmente consigliato é l'ascolto dell'omonimo A child In The Mirror, altro strumentale introdotto da un suadente clarinetto dalle movenze quasi jazzy; il brano poi si sviluppa attraverso fascinose mutazioni riprendendo quasi filologicamente mood e break ritmici di assoluta ascendenza rock-progressive '70.
Rispetto alle tante band attuali di neo-prog, si possono considerare in linea con gruppi come Wobbler, Thieves Kitchen, Moonsafari o Flamborough Head, che prediligono brani ad ampio respiro e dalla struttura variegata, senza sottrarsi a tratti di innovazione e sperimentazione di Avant-Prog.

Roberto Fuiano

Ciccada-A Child in the Mirror-Ciccada(2010)
Ciccada - A Garden Of Delights
Ciccada_(grecia psychedelia) A Storyteller's Dream.wmv
Ciccada Live in Artika Theater, June 2007

CiccadaMySpace

Nessun commento:

Si è verificato un errore nel gadget