mercoledì 15 settembre 2010

The Ramones: The endless legend!, di Paquale "Wally" Boffoli


VISITA ILNUOVO SITO DI DISTORSIONI: 


Perché parlare dei Ramones in questo momento? Qual'é l'attualità che mi induce a farlo? Nessuna in particolare. Dei magnifici quattro é sempre il caso di parlare, perché sono ormai diventati col tempo un'icona del rock&roll e del punk così potente che esercita il suo fascino immortale ed imperituro continuamente e con una costanza davvero unica sia sulle nuove generazioni che su quelle già investite da tanto carisma.
Lo spunto può venire da qualsiasi cosa; questa volta da un mio contatto con Mirco Marin, artefice e da sempre guida del gruppo-sito italiano EndOftheCenturyRamones
http://it.groups.yahoo.com/group/endofthecenturyramones/ , il più notevole e duraturo dedicato ai grandi Ramones: l'occasione é stato la pubblicazione da parte del sito di un bellissimo pezzo sulla storia e sulle gesta dei quattro, che avremmo voluto pubblicare anche noi, ma motivi tecnici per il momento non risolvibili non lo rendono fattibile. Sperando in una soluzione non lontana vi propongo, integrandolo con nuove segnalazioni, un pezzo mai pubblicato che scrissi il 17/05/2001 poco dopo la morte del front-man dei Ramones, Joey Ramone, sperando possa momentaneamente sconfiggere la mia e (eventualmente) vostra crisi d'astinenza da Ramones.

REMEMBERING J O E Y
(JOEY RAMONE: May 19 1951, Forest Hills, N.Y./Apr 15 2OO1, N.Y.
)

La morte di Joey Ramone a 49 anni (per un linfoma) mi induce ad una riflessione, naïf quanto volete: ti sembra impossibile che i tuoi eroi giovanili se ne vadano, sembrano indistruttibili nel tuo immaginario!
Quando ebbi la fortuna di vedere i RAMONES live nel 1980 a Roma, nel fossato di Castel Sant’ Angelo facevo parte di una piccola spedizione partita da Bari, ma non ero più tanto adolescente: andavo sui 28, così come non lo ero quando esplosero a livello mondiale nel 1976 o giù di lì con il loro primo album che tantissimi (fans ed addetti ai lavori) considerano la miccia accesa che ha provocato la deflagrazione punk degli anni a venire!!!
L'album omonimo uscito per la Sire nel 1976, 28:53, cinque stelle in AllMusic per Stephen Thomas Erlewine e cinque stelle anche per me, rimane per me il documento più significativo della loro concezione rivoluzionaria (in quel momento) di rock&roll 'marcio', fedele espressione delle nevrosi quotidiane dei kids newyorkesi che sniffano colla per andar su di giri, il 'punk' appunto!
Il fatto è che quel ‘suono’ nuovo che comprimeva in due minuti o poco meno rabbia e ribellione come mai si era udito prima, proveniente dai marciapiedi alcoolici della Bowery e dalle pareti umide del CBGB’s di New York sembrava spazzare via come un tornado tutto il rock precedente, ed era un potente antidoto fisico contro turbamenti e frustrazioni adolescenziali.
Potenza sublimante del punk: Havana Affair, Blitzkrieg Bop, Loudmouth mi facevano sentire come se avessi sconfitto le lancette inesorabili del tempo, un diciassettenne incazzato nero con il mondo e pieno di adrenalina anche senza assumere anfetamine!
Ma torniamo al concerto romano: per la cronaca 27 minuti sarebbero stati immortalati nei Bonus Features di ''Ramones Raw'', dvd del 2004 definitivo (recitano i credits) dei Ramones, oltre 5 ore di materiale filmato.
Lo show dei Ramones a Roma rimarrà scolpito in eterno nei miei ricordi, un torrido sabba consumato senza interruzione alcuna con Joey immobile al centro della scena,
caschetto spiovente, occhiali scuri, giaccone di pelle, come un’icona intoccabile perso tra fumi bluastri e rossastri, a sputare sul pubblico secondo un copione già ben collaudato ma sempre assassino storie quotidiane di emarginazione suburbana.
Ed è così che continuerò a ricordarlo, indolente, al suo posto di battaglia, mentre incita i ragazzi con pochi gesti carismatici al pogo ed alla ribellione, quella ribellione di cui ‘a qualsiasi età’ dovremmo conservare almeno una fiammella nel nostro cuore.

Dee Dee Ramone sarebbe stato trovato morto nella sua casa a Los Angeles il 5 Giugno 2002,
Johnny Ramone ci avrebbe lasciati due anni dopo, il 15 Settembre 2004 , dopo una lunga battaglia con il cancro.

DVD dei Ramones consigliati:
--- WE’RE OUTTA HERE! dvd+cd
L’ultima performance dei Ramones del 6/08/1996 al Palace di Los Angeles
(1997 Radioactive Rec./ 2004 Eagle Rock Record & Vision)
--- RAMONES RAW (2004 Image Entert. & Ramones Prod.)
--- THE STORY OF THE RAMONES
A Film by Michael Gramaglia and Jim Fields
(2005 W.M. V./Rhino/Sire)


Wally Boffoli

Video:
Now i wanna sniff some glue
Havana Affair
Loudmouth
http://www.youtube.com/watch?v=21FvWDRelhA&feature=related
Blitzkrieg Bop
http://www.youtube.com/watch?v=U5yEpGo4mv0&feature=related
53rd & 3rd
http://www.youtube.com/watch?v=qllJOwLURNc&feature=related
Commando
http://www.youtube.com/watch?v=9xmRt_2Aia0&feature=related
http://www.ramonestory.it/
http://www.ramonesworld.com/
http://www.joeyramone.com
http://www.myspace.com/joeyramone

2 commenti:

Anonimo ha detto...

SEMPRE OTTIME RECENSIONI!!! ROCK MARCIO!!! QUELLO CHE CI VUOLE ALMENO UNA VOLTA AL GIORNO PER RICARICARSI! HAHAHAHHAA ;))
Bravo Pasquaaaleee

Pasquale ' wally ' Boffoli ha detto...

ma chi sei?

Si è verificato un errore nel gadget