venerdì 30 maggio 2008

RECENSIONI / ITALIANI / THE DOORWAYS : GLAD RAGS ( 2007- Indie) by Pasquale 'Wally' Boffoli


Sfido chiunque ad individuare nel panorama musicale barese e pugliese due musicisti così coerenti in quanto a scelte musicali ed estetiche quali Gino Giangregorio (chitarrista a 360°) e Gianni Porta (lead singer, songwriter ed armonicista oltre che chitarrista acustico), già compagni di viaggio dal 1977 nella leggendaria Via Del Blues, mitica formazione inaugurata sin dalla fine dei ‘60 dallo stesso G.G e dall’armonicista Dino Panza, ancora oggi operante ed autrice di due validi cd.

Entrambe le compagini rincorrono da sempre identificandovisi senza sbavature il ‘sogno’ americano delle radici di una cultura praticamente immortale ed impermeabile a vacue mode e trends passeggeri ed inconcludenti!
Mentre La via del blues ha sposato la causa di un robusto e variegato rock-blues, G.Giangregorio e G.Porta hanno coltivato dagli inizi del nuovo millennio l’esplorazione più intimistica del country, del folk e di un efficace cantautorato americano, in pieno spirito indie, con la collaborazione preziosa di un piccolo manipolo di amici.
Tre cd tra il 2006 ed il 2007, Friends, The Doorways e l’ultimo, GLAD RAGS, realizzato presso lo studio della Via Del Blues, tutti originali e realizzati in autonomia.
GLAD RAGS conferma la vena dei due, a metà strada tra ballate colme d’atmosfere nostalgiche e crepuscolari (Precious to me, Sunny Kitchen, Black Shawl…..speranze, quadretti quotidiani, delicati episodi d’amore) e sketches country festaioli ( Walking Down The Road, Take Care Mama).

Il tutto confortato dalla calda ed tratti rugginosa voce di Gianni Porta, ormai decisamente personale, ma che non si preoccupa minimamente di celare l’enorme influenza interpretativa del suo personal guru da sempre, Bob Dylan.
Abilissimo ed eclettico alle corde Gino Giangregorio: chitarre, banjo, dobro, mandolino oltre che alle voci e all’organo. E’ lui ad assicurare il variegato cromatismo di GLAD RAGS, tessendo senza sosta tra una strofa cantata e l’altra delicati e godibilissimi soli e trame discrete armoniche.
Sicuramente, a parere di chi scrive, il suo lavoro incessante doveva essere posto in sede di missaggio in rilievo maggiore rispetto ai vocals, risultando troppo spesso in secondo piano rispetto ad essi : a meno che questa sia stata una scelta precisa dei DOORWAYS.
Impagabile la sua decennale esperienza chitarristica che ne fa uno dei più significativi protagonisti della scena blues/country/rock pugliese.

THE DOORWAYS : un prezioso progetto appartenente a quella scena della Bari che continua a non sconfessare, anzi rilancia, un'estetica musicale legata a filo doppio ai '60 e '70 (Via Del Blues, The Flowers.....).
Pochi, ma davvero pochi 'street survivors' come dice Gianni, tra un tono ironico ed uno davvero realistico!


KEEP ON COUNTRYN’!

PASQUALE ’Wally’ BOFFOLI

http://www.thedoorways.it/
www.myspace.com/thedoorways
www.myspace.com/viadelblues
www.myspace.com/ginogiangregorio

Nessun commento:

Si è verificato un errore nel gadget